Armando Bonfiglio stroncato da un male incurabile

“Ciao Armando! Amico fedele, campione di fedeltà ed amore della motocicletta. Per noi del club VAMS sei indimenticabile ora che sei volato via dalla vita terrena”.

 

Si è spento dopo una breve ma inesorabile malattia il 68enne Armando Bonfiglio. Innamorato dei motori e di MV Agusta, ha sempre messo a disposizione la sua competenza e passione a beneficio di motoclub ed organizzatori di eventi di successo legati al mondo delle due ruote made-in-Varese. Lo abbiamo conosciuto tra i dirigenti del motoclub Internazionale MV Agusta di Samarate a fianco a Luigi Genoni, Giancarlo Libanori e Giovanni Magni, da vice presidente del motoclub Cascinetta di Gallarate a fianco ai presidenti Enrico Terzi e Giacomo Cattaneo; fu tra i fautori della rinascita della Sei Giorni motostoriche di Varese (2011-2018) a cura del club Auto Moto Storiche Varese presieduto da Angelo De Giorgi e Enrico Bassani.
Ha partecipato alla Varese-Campo dei Fiori con Maserati. Bonfiglio è stato tra coloro che hanno reso possibile la rinascita dei circuiti di Cascinetta e di Cascina Costa, invitando nel Varesotto motoclub esteri gemellati con quelli del Gallarese, ospitando Stirling Moss, Giacomo Agostini, Marco Lucchinelli, aiutando giovani talenti a crescere, allacciando rapporti d’amicizia duraturi.
Costanti i suoi contatti ed aiuti concreti a favore di opere di volontariato: Ponte del Sorriso Varese e Fondazione Maria Letizia Verga. Carattere bonario e dinamico, spirito coinvolgente, Armando Bonfiglio era amatissimo: lascia i figli Umberto ed Elisa, pure loro appassionati di motociclismo, la compagna Rita, i nipoti Chiara, Carolina, Michele, Amelie e Margherita. I funerali Lunedì 10 dicembre, ore 15.30, nella parrocchiale di Vanzaghello.