Nel 2020 il Club Auto Moto Storiche Varese ha sostenuto con 4000€ il Fondo di Mutuo Soccorso sorto, a causa della pandemia, su iniziativa del Comune di Varese per soccorrere concretamente famiglie in grave difficoltà.

Il Fondo comunale caritatevole è ancora aperto per chi volesse donare e sin qui ha raccolto 132mila Euro.

 

E’ da anni che il club Vams sostiene cause caritatevoli. E nel corso dell’anno 2020 il Club Auto Moto Storiche Varese ha erogato un contributo di 4.000,00€ al Fondo di mutuo soccorso istituito dal Comune di Varese per sostenere famiglie in uno stato di difficoltà, fenomeno verificato, uno ad uno, dall’Assessorato comunale dei Servizi Sociali del Comune di Varese.

 

“Varese aiuta” è un fondo di mutuo soccorso nato durante il lockdown e che sta consentendo all’Amministrazione Comunale di aumentare e allargare i sostegni che vengono dati a chi, a causa della pandemia, è entrato in una fase di crisi economica e sociale: si aiutano famiglie con difficoltà dimostrate nel pagare bollette di luce e gas, rate dell’affitto di casa, rate delle mense scolastiche dei figli e difficoltà nell’acquisto di generi di prima necessità.

 

Al futuro possiamo guardare solo insieme. Per questo ringrazio tutti coloro che stanno partecipando alla raccolta di “Varese aiuta”. Con queste parole l’assessore ai Servizi sociali di Palazzo Estense, Roberto Molinari, si rivolge ai cittadini che stanno facendo sentire il loro concreto supporto a quanti, anche a causa della crisi legata al coronavirus, si trovano in situazioni di particolare fragilità.

«Negli scorsi giorni – precisa l’Assessore ai Servizi Sociali di Varese – abbiamo ricevuto un contributo da parte del Club Auto Moto Storiche Varese e il nostro ringraziamento va alla presidenza, al consiglio direttivo e a tutti gli associati del club VAMS. La scelta di sostenere realtà che operano sul territorio negli aiuti ai più deboli ci mostra, ancora una volta, come da questa difficile situazione possiamo uscire soltanto supportandoci a vicenda».

 

Il Fondo comunale caritatevole di Varese è ancora aperto per chi volesse donare e sin qui ha raccolto 132mila Euro.

Il club Vams – sorto nel 1989, che certifica auto e moto storiche di oltre vent’anni e che organizza eventi legati al motorismo storico come la rievocazione storica Coppa dei Tre Laghi e Varese-Campo dei Fiori e Sei Giorni internazionale di Varese per moto storiche, ecc. – non è nuovo ad iniziative di sensibilità sociale: nel passato sono stati sostenuti Il Ponte del Sorriso, la Fondazione Renato Piatti, Make a Wish, Aiutiamo la Paraplegia-Clay Regazzoni, la Croce Rossa, ecc. E nel futuro continuerà a farlo testimoniando la propria presenza sul territorio di Varese e provincia.

 

* * * * *

 

INFO : automotostorichevarese.comsegreteria@automotostorichevarese.com

fb.com/clubvams – instagram.com/club.automotostoriche.varese

 

 


Aiuti concreti alle due mense solidali di Varese. Ieri la Befana Asi del club Auto Moto Storiche Varese ha lasciato il segno della solidarietà con tanti pacchi alimentari recapitati ai volontari che operano alla Casa della Carità alla chiesa della Brunella e alla mensa diurna gestita da anni dalle Suore della Riparazione di via Luini. E’ da anni che il club Vams sostiene cause caritatevoli: nel 2020 ha erogato un contributo al Fondo di mutuo soccorso istituito dal Comune di Varese per famiglie in difficoltà.

Un ringraziamento particolare al Team Eberhard di Coira e al suo direttore sportivo Simon Muller che ha contribuito alle donazioni.

 

Dopo aver contattato don Marco Casale, responsabile della Caritas decanale di Varese, i vertici del club Vams hanno incontrato i volontari della mensa di Via Marzorati e quella di via Bernardino Luini, due strutture da anni di riferimento per il territorio che distribuiscono centinaia di pasti ogni giorno, a pranzo e a cena, alle persone in difficoltà.

Il club Vams – che certifica auto e moto storiche di oltre vent’anni ed organizza vari eventi tra i quali la rievocazione di Varese-Campo dei Fiori e della Sei Giorni per moto storiche – non è nuovo ad iniziative di sensibilità sociale: nel passato sono state sostenuti Il Ponte del Sorriso, la Fondazione Renato Piatti, Make a Wish, Aiutiamo la Paraplegia-Clay Regazzoni e la Croce Rossa.

 

 



I primi soci del nostro club Vams hanno già portato al club VAMS pacchi dono con semplici prodotti alimentari da consegnare alle mense dei poveri della città di Varese aderendo all’iniziativa dell’ASI, Befana della solidarietà 2021.

Il 6 gennaio 2021 raggiungeremo le due mense varesine con moto e auto storiche, partendo dal nostro club che mercoledi 23 dicembre (ore 15-19) è aperto SOLO per ritirare i pacchi dono alimentari.

Altre aperture il 30/12 e il 5/1, ore 15-19.

Vi aspettiamo con semplici doni alimentari (pasta, riso, latte, prodotti alimentari non deperibili, in scatola, ecc).

UNISCITI ANCHE TU A NOI IN QUESTO GESTO DI SENSIBILITA’.

 

INFO: Tel. 0332 – 242524

 

La manifestazione sarà trasmessa in diretta Facebook nazionale ASI e condivideremo con gli altri Club Federati ASI questo semplice gesto di solidarietà verso i più bisognosi del territorio di Varese.
DESTINAZIONE 1 : mensa serale dei poveri di Varese, gestita dalle Suore della Riparazione, in via Luini: accoglienza, preparazione e distribuzione del pasto dalle ore 17 alle ore 20.30.
https://www.facebook.com/mensadeipoverivarese/
DESTINAZIONE 2: mensa diurna alla Casa della Carità della Brunella di Varese. Ogni mattina viene offerto il pasto caldo, possibilità di lavarsi e vestirsi, spesa di alimenti di necessità ed un sorriso. https://www.panedisantantonio.com

 

Mostra meno

Carissimi soci e amici del club VAMS VARESE,
presidenza e consiglio direttivo del club VAMS hanno deciso di partecipare all’iniziativa benefica ASI Solidale – legata al territorio di VARESE – denominata “LA BEFANA DELL’ASI”.
Lunedì 6 gennaio 2021 una rappresentanza del nostro CLUB VAMS VARESE consegnerà con moto e auto storiche doni e pacchi alimentari raccolti dai soci durante il periodo delle Festività presso la sede del club VAMS. La manifestazione sarà trasmessa in diretta Facebook nazionale ASI e condivideremo con gli altri Club Federati ASI questo semplice gesto di solidarietà verso i più bisognosi del territorio di Varese.
DESTINAZIONE 1 : mensa serale dei poveri di Varese, gestita dalle Suore della Riparazione, in via Luini: accoglienza, preparazione e distribuzione del pasto dalle ore 17 alle ore 20.30.
https://www.facebook.com/mensadeipoverivarese/
DESTINAZIONE 2: mensa diurna alla Casa della Carità della Brunella di Varese. Ogni mattina viene offerto il pasto caldo, possibilità di lavarsi e vestirsi, spesa di alimenti di necessità ed un sorriso. https://www.panedisantantonio.com
CENTRO DI RACCOLTA PRESSO IL NOSTRO CLUB AUTO MOTO STORICHE VARESE:
17 dicembre, 23 dicembre, 30 dicembre 2020, 5 gennaio 2021, ore 15 – 19 – tel. 0332 – 24.25.24.
CIBI DA DONARE: pasta, riso, tonno, pomodori pelati, fagioli, lenticchie, piselli, fagiolini ecc. tutto in scatola, formaggio grana, panettone e pandoro, tè in bottiglia e/o confezioni plastica, latte a lunga conservazione, ecc.
Siamo certi che la generosità dei soci VAMS Varese non mancherà di evidenziarsi a favore di persone realmente bisognose che frequentano strutture molto stimate, in un periodo particolare della nostra vita.

Carissimi associati al club VAMS,

da oggi potete iscrivervi al Club VAMS Varese e all’ASI per l’anno 2021 o rinnovare la vostra tessera associativa.

 

Abbiamo pubblicato sul sito che state consultando il modulodi iscrizione o rinnovo: vi ricordiamo di compilarlo e di prestare attenzione che l’IBAN per il bonifico bancario è cambiato rispetto al passato.

 

https://automotostorichevarese.it/wp-content/uploads/2020/12/CLUB-VAMS_MODULO-ISCRIZIONE-O-RINNOVO_2021.pdf

 

Dopo aver compilato il modulo ed effettuato il bonifico (scrivendo nella causale del bonifico COGNOME del socio VAMS/ASI che rinnova per l’anno 2021), spedite entrambi i documenti a  segreteria@automotostorichevarese.com

Nell’arco di alcuni giorni la segreteria vi invierà via mail la ricevuta se la vs. iscrizione o rinnovo risultano corrette.

Causa pandemia, stiamo vivendo la situazione di chiusura della segreteria del club. Ma noi stiamo lavorando per voi a porte chiuse, tutti i giorni, e la  nostra passione per il motorismo storico e lo spirito di servizio del club VAMS/ASI rimangono inalterati. Per quanto possibile, continuiamo a fornire servizi e supporto agli associati.

 

* * * * * *

 

RIASSUMENDO

 

1.     La sede del nostro club VAMS Varese rimane chiusa fino a nuove disposizioni delle Autorità del nostro territorio.

2.     Resta sospeso il servizio di supporto ai soci per la compilazione in presenza al club del libretto per l’ottenimento del CRS, Certificato di Rilevanza Storica e CI (Certificato d’Identità) ed altri documenti.

3.     Sono sospese le ispezioni dei veicoli in presenza dei commissari tecnici per l’emissione di CRS o altre certificazioni.

 

RESTA APERTO !

 

A.    Vi offriamo l’assistenza telefonica della segreteria del club VAMS e dei Commissari tecnici per istruire le vostre pratiche.

B.     Se i documenti dei vs veicoli (CRS, CI, ecc) sono giunti in sede, riceverete dalla segreteria del club VAMS una MAIL o TELEFONATA che ne segnala la giacenza. SOLO in questo caso contattate la segreteria.

C.     Se fosse vostra intenzione compilare il libretto per l’ottenimento del CRS (certificato di rilevanza storica) e scattare le foto da allegare, lo stesso libretto vi verrà inviato via MAIL.

D.    Nel caso aveste dubbi sulla conservazione del veicolo, vi consigliamo di chiedere ai nostri commissari tecnici un parere preventivo e di anticipare a loro le foto per un loro consiglio. La pratica potrà essere presentata solo dopo la visione del veicolo da parte dei commissari tecnici dunque solo dopo la fine dell’emergenza sanitaria.

 

Ecco i numeri telefonici per poter chiamare IN ORARI DIURNI ed allacciare un contatto con:

Segreteria: Tatiana 347 601 09 56  ;  Beppe 335 666 84 00

Commissari Tecnici Auto: Gianpietro 339 261 84 11

Commissario Tecnico Moto: Riccardo 348 799 0385

 

Con l’augurio di rivederci presto nella sede del club VAMS, Vi porgiamo i più cordiali saluti.

 

La Presidenza e il consiglio del Club Auto Moto Storiche Varese – direzione@automotostorichevarese.com

INFO: www.automotostorichevarese.comsegreteria@automotostorichevarese.com

 




Enrico Bassani con la figlia Ilaria trionfano tra gli equipaggi con crono meccanici, mentre il milanese Mauro Bonfante con la moglie Cinzia Bruno vincono con i crono elettronici: questo il verdetto dopo 85 prove di abilità della 29esima Coppa dei Tre Laghi e Varese-Campo dei Fiori. Trionfano le italiane: Bassani (1434 punti penalità) su Alfa Giulietta Spider del 1961, Bonfante (400 punti penalità) su Fiat 1100 del ’56, stessa vettura con cui vinse qui nel 2019.

Con i crono meccanici, dopo Bassani si è classificato secondo Olindo Zamperoni con la figlia Leila su Fiat 1100 TV Vignale (1952 penalità); terzi Gionata Costante con Corrado Peccati (2914 pen.) su Simca 8 Sport del 1949, quarti Marcello Gobessi con il figlio Alessandro sulla Fiat 131 Abarth (3314 pen), quinti Sergio Zambellini e Patrizia Passarotti (Triumph TR3, 4649 penalità), sesto Paolo Primi con Marco Franzetti (Jaguar E-Type spider, 4665). Completano la top ten, il ticinese Stefano Graidi (Jaguar XK140 OTS, 4735 pen), poi il milanese Luca Grassi (Fiat 124 Sport Spider, 5077pen), il grigionese Manuel Lendi (MG B GT, 6460 pen) e il gallaratese Paolo Beretta (Austin Healey, 6691 openalità).

Crono elettronici: dopo il campione Asi 2019 Bonfante, secondi i varesini Roberto Boracco e la moglie Angela Bossi (al debutto con A 112 Abarth, 591 penalità) che precedono i torinese Maurizio e Federico Causo (Lancia Fulvia Coupé, 603 pen). Primi tra gli Under 31, quarti assoluti, i fratelli Matteo ed Arianna Lozza su Innocenti J4 ‘54 (676 pen): tra i giovani hanno preceduto Stefano Ponti con Silvia Bertino su Fiat Ritmo 105 TC. Quinti con i crono elettronici il sempre dinamico 77enne Mario Crugnola con il nipotino Tommaso al debutto tra i navigatori (Lancia Fulvia Coupé, 721 penalità).  Completano la top ten Maurizio Magnoni (Triumph Tr3, 744 pen),il comasco  Luca Barni (Osca 1.6 GT2, 787 pen), il milanese Dino Nardiello (Fiat 508 C, 813 pen), il vercellese Mauro Todeschini (A 112 abarth, 891 pen) e il bergamasco Sergio Mazzoleni (Triumph TR2 Sport, 920).

Stranieri: i grigionesi Simon Muller e Denise Furrer (MG) i primi tra i crono elettronici, mentre i luganesi Stefano Graidi con Rita Gasparini (Jaguar) con crono meccanici. Il Trofeo Unuci (Ufficiali in congedo) è andato a Guarnieri-Comola (Mercedes Puch) che hanno preceduto Merola-Giso (Alfetta) e i due Buraccini (Alfetta GT).

Il Trofeo Enzo Bellardi dedicato all’ex presidente e fondatore del club Vams, è stato assegnato per i crono elettronici all’elvetico Manuel Lendi (MG B GT del 1970) – ha preceduto Bassani, Grassi, Gobessi e Beretta – mentre tra i crono elettronici la vittoria è andata a Maurizio Magnoni con Marisa Vanoni (Triumph TR3 del 1960) che hanno preceduto Mazzoleni, Bonfante, Falcetta, Boracco, Mazzalupi e Lozza.


Un’edizione light di Coppa dei Tre Laghi e Varese-Campo dei Fiori più corta ma di grande successo è quella andata in scena ieri, domenica 11 ottobre 2020: ben 85 le prove cronometrate da Varese a Luino, da Venegono Superiore a Castiglione Olona e in Valcuvia oltre ad una trentina di borghi dell’alto e medio Varesotto solcati in trasferimento. Pur con il massimo rispetto per le regole anti-Covid, entusiasmo, applausi, migliaia di selfie dal pubblico con un’ottantina di auto storiche che hanno segnato un’epoca, dal 1920 al 1999.

Alla partenza, nel magnifico scenario dei settecenteschi Giardini Estensi di Varese, a fianco al presidente del comitato organizzatore del Club Auto Moto Storiche Varese, federato Asi, Angelo De Giorgi, il presidente nazionale Asi, Alberto Scuro, a fianco al sindaco di Varese, Davide Galimberti. Sono stati loro i mossieri ufficiali alla partenza dell’evento internazionale. L’evento che ha visto la regia del club Vams e la gestione sportiva affidata allo staff Gleo è stato sostenuto dal Comune di Varese, dalla Camera di Commercio di Varese, da Openjobmetis e Paglini Renault Store, oltre che da Varese Sport Commission, Confcommercio Ascom Luino, Samar, il media partner il quotidiano La Prealpina, pasticceria Buosi, Miperval, Covercar.

Prime prove crono in Piazza Monte Grappa poi nel parco di Ville Ponti quindi puntata verso la cronoscalata del Monte Sette Termini per ridiscendere poi a Luino. Qui dietro le transenne, tutti ordinatamente con mascherine, abbiamo assistito al circuito cittadino (Via XV Agosto, via XXV aprile e via Veneto) nel centro storico del capoluogo del Verbano orientale, ben organizzato con l’aiuto di Confcommercio-Ascom Luino e dell’amministrazione comunale. Pausa ristoro nella storica sede del circolo velico Avav che ha sfornato campioni.

Al ritorno a Varese, grande attesa per assistere alle prove con i crono meccanici tradizionali o i sofisticati apparati elettronici nell’ abitacolo delle storiche: tra via Marcobi e piazza Monte Grappa, dietro le transenne un pubblico eterogeneo, dai nonni e nipotini a tanti giovani appassionati del mondo motori che applaudivano al passaggio di auto da Gran premio, sportive, coupé, cabrio e spider. Maggior consenso popolare per le auto anni Venti e Trenta e per quelle nate nel dopoguerra. Prima del gran finale, prove a Caronno Corbellaro e piacevole puntata a Venegono Superiore dal celebre pasticcere Buosi che ha deliziato tutti con le sue creazioni.

In serata l’elaborato calcolo dei tempi, penalità e controlli orario ha portato alle classifiche finali, con due sezioni differenti: cronometraggio meccanico o crono elettronico.