Sentenza TAR: le gare ASI sono regolari

NEWSLETTER n.2/2018 del 2/2/2018

 

Caro socio del club Auto Moto Storiche Varese,

 

siamo felici di comunicarti che una recente sentenza del TAR del Lazio ha chiarito, in via definitiva, che le gare di regolarità organizzate dai club federati ASI sul territorio nazionale (come il nostro, Auto Moto Storiche Varese) sono assolutamente regolari.

 

Molti di voi sapranno che una gara in Sicilia – la 12. Notturna di Trapani del 24 settembre 2016 – venne bloccata in fase organizzativa da un provvedimento della Prefettura locale che la giudicò non conforme alle leggi vigenti, ritenendo che “il promotore della manifestazione non potesse beneficiare del regime derogatorio del comma 3 del citato art. 9 del Codice della Strada”, bloccando l’evento e creando gravi malumori ed incertezze nei club ASI organizzatori di eventi di regolarità in tutt’Italia.

 

Il Consiglio Federale ASI e la Commissione Manifestazioni Auto ASI, con il sostegno di alcuni club ASI, intrapresero un’azione legale nei confronti del provvedimento che prendeva le mosse da un’opposizione di ACI: l’obiettivo non è fare la guerra all’ACI, con cui nel passato si è stabilito un patto di pacifica convivenza nel grande mondo dell’automobilismo. Il fermo desiderio dei club ASI e dei propri soci è poter continuare, come svolto correttamente per decenni, a svolgere attività sportiva nel solo ambito della regolarità per auto storiche, lasciando pieno potere all’ACI (come sempre è stato e come è giusto che sia) nel settore della velocità in circuito, rally, corse in salita e karting.

 

Oggi la sentenza del TAR, valida su tutto il territorio nazionale, chiarisce la legittimità delle manifestazioni sportive di Regolarità ASI che si svolgono nel rispetto delle leggi, con velocità media inferiore ai 40 orari. L’augurio è che la convenzione internazionale tra FIA (la Federazione Internazionale dell’automobile, cui appartiene Aci Sport) e FIVA (la Federazione Internazionale Auto D’epoca, cui aderisce l’Asi) venga presto riaffermata ed aggiornata tra le parti, così da evitare nel futuro contrasti a livello nazionale e provinciale. Questo accordo, sottoscritto nel 1974 e rinnovato nel 1999, sancisce che la FIA riconosce il ruolo della FIVA per la tutela e la promozione dei veicoli d’interesse storico, dandogli facoltà di organizzare raduni e gare di regolarità purché con velocità media inferiore ai 40 km/h.

 

Il nuovo presidente ASI,  Maurizio Speziali, con il rinnovato consiglio Federale, tra i “nodi urgenti da dipanare” hanno posto la questione del rapporto tra ACI/ASI. Il nostro club VAMS Varese ha sollecitato la nascita di un accordo concreto e stabile che permetta a tutti gli ACI/ASI provinciali di operare serenamente, nel pieno rispetto reciproco e delle leggi vigenti. Del resto, come accade da anni in modo virtuoso a Varese, Como, Bergamo ed in altre provincie – dove la collaborazione è esemplare – ci aspettiamo di vedere in tutt’Italia che i rapporti siano cordiali e di rispetto reciproco.

 

Ricordandovi che i prossimi eventi sportivi organizzati dal nostro club VAMS Varese sono fissati domenica 22 aprile 2018 con la XII Festa di Primavera/Venegono e sabato 23 e domenica 24 giugno 2018 con la XXVII Coppa dei Tre Laghi e Varese-Campo dei Fiori, cogliamo l’occasione per porgerti i migliori saluti.

 

Il Presidente del club Auto Moto Storiche Varese

Angelo De Giorgi

 

www.automotostorichevarese.comdirezione@automotostorichevarese.comtel. 0332-242524